ITE Melloni
ITE Melloni - Iscrizioni Online
ITE Melloni - Orientamento
ITE Melloni - Viaggio Sfogliabile
ITE Melloni -Web Orientamento

schermata

Riportiamo il testo dell'articolo apparso sulla

 "Gazzetta di Parma" del 21 marzo 2021, dal titolo: "Francesco Canali - Gli studenti del Melloni: «Il tuo coraggio una lezione di vita».

"La figlia Martina: «Bisogna andare avanti senza mai fermarsi al primo ostacolo. Non è una battaglia semplice, è una sfida con se stessi»"

"«MI sono accorto di quanto i problemi di ogni giorno siano insignificanti rispetto a quelli affrontati da Francesco, sempre con il sorriso»"

"«Mi ha colpito molto la forza di volontà che ha spinto Francesco Canali, campione in carrozzina, ad andare avanti, nonostante tutto»"

Una mattina dedicata al bellissimo esempio di Francesco Canali, il “maratoneta in carrozzina” malato di Sla che ha “corso” i 42 chilometri e 195 metri a Palm Beach, in Florida, spinto da quattro amici, organizzata all'istituto Melloni nella classe 3° D rim, della quale fa parte Martina Canali, una delle figlie di Francesco.
«Campioni di vita, campioni di sport» è il titolo dell’incontro (in remoto, a causa della chiusura delle scuole), organizzato dalla professoressa Mara Maestri, al quale ha partecipato il direttore della «Gazzetta» Claudio Rinaldi, amico da oltre quarant'anni di Francesco e uno dei quattro “spingitori”.
Rinaldi ha ripercorso le tantissime iniziative organizzate prima e dopo l'“impresa” di Palm Beach, raccontate nel libro «La corsa della vita», pubblicato dalla «Gazzetta» lo scorso dicembre, in occasione del decimo anniversario della maratona. Studenti e prof hanno poi scritto una serie di riflessioni sull'esempio di Francesco e sul coraggio con cui affronta la malattia.

ALEXA
È stato un incontro molto interessante per capire e sentire un altro punto di vista di questa vicenda. Tuttele persone che sono state coinvolte in questo progetto hanno avuto molta forza di volontà e sicuramente sono stati spinti a loro volta dall’amicizia e dalla solidarietà.

ADINA
È sicuramente una lezione che mi fa riflettere tanto, mi fa capire tante cose come ad esempio che ci sono persone con davvero tanta forza che non si fanno abbattere nemmeno da una cosa così importante come questa. Ammiro davvero tanto queste persone perché ci fanno capire l’importanza della vita.

GIULIA
Durante il racconto di questa meravigliosa storia ho sentito dentro di me un'esplosione di emozioni tra cui tanta motivazione e voglia di mettersi in gioco. Gli ostacoli ci saranno sempre nella vita, ma bisogna avere il coraggio di affrontarli senza buttarsi giù. Può sembrare banale, ma dopo aver assistito a tutto ciò, sono più convinta che non esista frase più vera di questa.

SOFIA
La storia di Francesco Canali mi ha fatto tanto riflettere, perché questa esperienza è la prova che niente è impossibile, che non bisogna mai mollare, che anche davanti ad un ostacolo non bisogna arrendersi, ma superarlo a testa alta.
La cosa che mi ha lasciato davvero senza parole è stato il coraggio, la forza e la grinta di affrontare tutto questo da parte della sua famiglia, dei suoi amici e in particolar modo da lui, quindi tanti, tantissimi complimenti.

ELISABETTA
Penso sia stata una lezione molto interessante e riflessiva, come la prima volta mi aveva colpito, toccato, mi era arrivata toccando la mia sensibilità, anche oggi è stato bello risentire questa storia che dà sempre forza e volontà ad avere degli obiettivi nella vita e superarli.

TUDOR
Questo incontro mi è piaciuto davvero molto, perché ci spinge a riflettere sulla nostra vita. Infatti dopo aver ascoltato la storia di
Francesco Canali, mi sono accorto di quanto i “problemi” di ogni giorno siano insignificanti in confronto a quelli affrontati da Francesco, ma nonostante tutto lui li sta affrontando con il sorriso sulla faccia ed è riuscito a raggiungere dei traguardi che a me sembrano impossibili da realizzare.

ALICE
Ho trovato questa iniziativa molto bella e significativa. Ritengo che la diffusione di questa storia ricca di altruismo e di solidarietà sia davvero molto importante tra noi ragazzi, ed è fondamentale che non vada dimenticata. La presenza diretta di Martina, insieme al racconto di Claudio Rinaldi, hanno reso l’esperienza ancora più vicina ed emozionante. Mi sento di dire che Martina e tutta la sua famiglia sono persone molto forti dalle quali trarre esempio.

KHOLOUD
Questa lezione mi ha fatto riflettere molto. Penso che abbia lasciato un po’ a tutti qualcosa dentro perché non è una cosa la quale si sente tutti i giorni. La prima cosa che mi viene in mente dopo questa lezione è stima, stima per la famiglia Canali e per la gente che li ha aiutati con coraggio e forza perché in una situazione del genere quasi nessuno potrebbe averli invece Francesco si.

DANIEL
un incontro molto interessante che sicuramente mi ha fatto riflettere e mi farà evitare di avere delle scuse o di dire che non ho voglia di fare qualcosa, ma mi farà agire.

CATALINA
La storia raccontata dal direttore ha suscitato molte emozioni, mi ha sorpreso e ne sono rimasta molto commossa.

GIANLUCA
Credo che questo incontro abbia fatto capire a tutti quanto siano importanti l’amicizia, la famiglia e la solidarietà per una persona, per fare andare via dalla mente qualsiasi pensiero brutto e per strappare un sorriso. Aver sentito l’opinione di una persona che ha partecipato a questa esperienza penso che abbia fatto in modo che sia arrivata una forte emozione nel cuore di tutti, e nonostante io fossi già a conoscenza di tutta la storia mi sono davvero commosso, grazie al coraggio, alla forza e alla determinazione di quest'uomo straordinario.

CHIARA
La cosa che mi ha colpito più di tutte è stata la sua forza di volontà nell'andare avanti nonostante quello che gli era successo. La malattia non l’ha fermato ma gli ha dato ancor più forza di volontà. Credo che ci sia riuscito grazie alla famiglia ma soprattutto grazie anche agli amici che non gli hanno mai detto di no e che hanno portato avanti un’amicizia e un rapporto stupendo. Grazie a lui sono stati raccolti molti soldi in beneficenza per questa malattia, e penso che non sia una cosa da tutti. E stato riconosciuto per il suo coraggio e la sua determinazione nel fare le cose e provo una grande ammirazione per questa persona.

GIULIA
Trovo davvero emozionante il fatto di raccontare un’esperienza di un certo tipo ad una classe. Mi ha fatto piacere ascoltare le parole di Martina e di Claudio Rinaldi riguardo al percorso svolto da Francesco; sono tutte spiegazioni e ricordi che lasciano il segno e spiegano tanto.

VIOLA
Io credo sia stato un incontro molto interessante ed emozionante, perché abbiamo conosciuto virtualmente una delle persone che sono state più vicino a Francesco quando ne ha avuto più bisogno. Dalle parole di Claudio ho capito che è uno di quegli amici che quando sei in un momento buio è al tuo fianco.

LINDA
Penso sia stata un’esperienza veramente significativa, molto toccante e commovente. Credo inoltre che questo incontro abbia suscitato in noi un sentimento di grande ammirazione nei confronti di Francesco, ma anche verso tutta la famiglia di Martina, perché sono sicura che tutto questo non sia per niente facile da affrontare, ma se al tuo fianco ci sono persone che ti amano e ti comprendono, diventa tutto un po’ meno faticoso.

NICOLÒ
Per me questo incontro è stato molto interessante e anche commovente perché sentirlo da una persona che ha messo la faccia in questa esperienza rende di più e si entra maggiormente nella parte.

ALYSSA
L'incontro di oggi mi ha fatta commuovere e mi ha colpita, è stato pieno di emozioni travolgenti perché la storia di Francesco Canali ha dell’incredibile. Il papà di Martina, stando a quello che ci è stato raccontato, è un uomo veramente coraggioso, forte e con una volontà d’animo straordinaria, che si è trovato a dover accettare ed imparare a convivere con una malattia assurda, che gli ha stravolto completamente la vita, e per questo merita tanta stima, così come coloro che gli stanno accanto tutti i giorni, amici e parenti, che l'hanno aiutato e supportato nelle sue decisioni “folli”, portandolo così a compiere un'impresa enorme.

JENNY
To penso che sia stata veramente una bella storia. La cosa che mi ha colpito di più è che Francesco Canali ha avuto un sacco di coraggio e determinazione per riuscire ariprendersi la propria vita nonostante la malattia e di essere riuscito a raggiungere i propri sogni.

MARIA VITTORIA
Ha passato un messaggio forte, quello di non abbattersi MAI e fare di tutto per inseguire e realizzare i propri sogni, affrontando tutto con coraggio senza aver timore di chiedere aiuto.

SOFIA
La cosa che mi ha colpito di più di questo incontro e del racconto di questa esperienza è sicuramente l'entusiasmo di tutti loro che hanno partecipato e del coraggio di Francesco ad affrontare un’avventura del genere per niente semplice soprattutto a causa della sua malattia. Inoltre mi ha colpito molto la solidarietà che ha contraddistinto questa esperienza sia da parte di tutta la città di Parma che da tutte le persone in Florida e negli altri luoghi.

ALICE
Anche se conoscevo già bene la storia di Francesco questo incontro mi è piaciuto ma soprattutto mi è servito a capire cosa vuol dire avere e voler raggiungere un sogno che potrebbe anche sembrare impossibile da raggiungere. Quello che più mi ha colpito è stato, infatti, che Francesco per poter “essere orgoglioso di se stesso” è riuscito a fare tutto ciò conilsuo grandissimo coraggio e forza d’animo.

MARTINA CANALI
Penso che questo incontro sia stato molto utile per capire che non bisogna mai fermarsi al primo ostacolo. Non è semplice la battaglia che
sta affrontando ma è una sfida contro sé stesso. Per lui la partita non è finita finché non suona la sirena. E lo stesso pensa della sua malattia. Credo che non sia semplice affrontare tutto questo ma ogni singola forza che gli viene data, la prende come una spinta per continuare fino in fondo. È molto importante l’amicizia e il supporto che gli è stato dato dai suoi amici perché, probabilmente, senza di loro, non sarebbe riuscito a raggiungere i suoi traguardi.

MARA MAESTRI (prof di scienze motorie e sportive della classe 3 D rim)
Amicizia, Solidarietà, Perseveranza, Collaborazione, Sostegno, Allegria, Obiettivo. Sono queste le parole che riassumono i valori di questa storia unica nel suo genere. Le stesse parole che dovremmo insegnare e praticare con i ragazzi a scuola. Oggi ci siamo riusciti. Grazie.

Informazioni

Viale Maria Luigia,  9/A - 43125 - Parma
Tel. +39 0521 282239 - Fax +39 0521 200567
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cod.Mecc. PRTD02000E - Cod.Fisc. 80011010347 - CUPA:UFZKHI
Sito web: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Mappa

Privacy

Codice in materia di protezione dei dati personali a tutti gli utenti che si collegano al sito www.itemelloni.edu.it, al fine di rendere edotti gli stessi in ordine alle modalità e finalità di trattamento dei loro dati personali.


Leggi

Cookie

I cookies sono porzioni di codice, installate nel browser, che hanno quale funzione principale l’agevolazione della navigazione da parte dell’utente. Secondo quanto previsto dalla European Cookie Law alcune finalità di utilizzo potrebbero necessitare di un consenso espresso da parte dell’Utente. 

Leggi